Tag Archiv: consiglio di zona 9

MANUTENZIONI SCOLASTICHE EFFETTUATE DAI GENITORI : IN CASO DI INFORTUNI O DANNEGGIAMENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO DOVRA’ RISPONDERE IN PRIMA PERSONA …

foto Toto'

Cari Lettori di @Farebicocca, lo scorso 20 ottobre avevamo affrontato la questione legata ai piccoli interventi scolastici che essendo necessari per poter affrontare il riavvio delle attività scolastiche si sono dovuti svolgere attraverso azioni volontarie compiute da genitori che con la loro buona volontà hanno permesso la sistemazione, ripristino delle aule per il nuovo anno scolastico (trovate il richiamo al link qui di seguito).

@FareBicocca pubblica il riscontro dell’Assessore Rozza in merito all’interrogazione presentata e in minima parte riscontrata dall’Assessore Cappelli (Settore Educazione).

Si evince chiaramente dalla letture delle risposte dei due assessori  un vergognoso rimbalzo di responsabilità di competenze e comunque, alla fine, gli importanti quesiti posti dai genitori non sono stati forniti…

Come ormai prassi consolidata si dovrà  coinvolgere direttamente il Sindaco del Comune di Milano per poter conoscere ciò che gli Assessori, fino ad oggi,  non sono stati in grado di spiegarci sia per volontà diretta che indiretta.

Nel presente contesto sociale ed economico di Milano Città Metropolitana, dove sono stati stanziati ben 9 milioni di euro per “Bilancio Partecipativo”, si sarebbe dovuto, proprio come citato dall’Assessore Rozza, adottare il principio di diligenza del “buon padre di famiglia“, andando prima a stilare lista primaria di arretrato lavori necessari mai eseguiti per mancanza di fondi e solo successivamente con l’importo avanzato promuovere l’attività di coinvolgimento sociale legato al Bilancio Partecipativo: i cittadini avrebbero voluto questo!!!!

 

 13 -11-2015   

ECCO IL RISCONTRO DELL’ASSESSORE:

 

riscontro interrogazione  manutenzione scuola

 

 

 

9 – 11-2015 INTERROGAZIONE URGENTE 

AL SINDACO PISAPIA E ALL’ ASSESSORE CAPPELLI 

INTERROGAZIONE QUESITI INEVASI MANUTENZIONE   SCOLASTICA

29-10-2015 – Alleghiamo PDF mail inviata al Sindaco G. Pisapia mail a sindaco Pisapia del 29-10-2015

INTERROGAZIONE-PICCOLA-CASSA-PER-INTERVENTI-SCUOLA - foto

 

Le risposte  piccola cassa per interventi a confronto-foto

 

Alleghiamo in formato PDF la Risposta ass. Rozza 16-10-2015

 

Richiamo Link articolo correlato del 20 ottobre 2015:

IL COMUNE PENSA AL BILANCIO PARTECIPATIVO E LASCIA FUORI LE SCUOLE

S.O.S. PROSTITUZIONE VIALE F.TESTI – VIA R.GIOLLI …ORA INTERVENGA IL PREFETTO DI MILANO…

puttana giolli

FareBicocca@ pubblica la mail inviata al Prefetto di Milano in merito alla annosa questione della prostituzione di Viale  F.Testi – Via R.Giolli.

I Cittadini della Via R.Giolli da anni segnalano e denunciano la situazione di grave degrado creatasi nell’area parcheggio  e nei giardinetti comunali della medesima via, le prostitute che dalle prime ore della sera fino a tarda notte fanno la spola da Viale F.Testi ( area di attesa clienti) e l’area paecheggio di Via R.Giolli ( area di consumo ). Proprio nell’area parcheggio della Via R.Giolli i cittadini spesso assistono a scene INDEGNE anche alla luce del giorno, alla mattina si possono trovare gli “strumenti ” da lavoro sul terreno del parcheggio e dei giardinetti.

Anche i corselli dei box degli stabili di Via R.Giolli vengono utilizzati  dalle prostitute, visto anche  il facile accesso, sono divenuti  area dedicata al loro ristoro ed all’espletamento dei loro bisogni ( urine e feci)

In questi anni i cittadini di Via R.Giolli hanno  presentato  esposti, denunce, petizioni popolari,  in CDZ9 sono state  presentate innumerevoli mozioni divenute  poi delibere, interpellanze ed interrogazioni riguardanti questa grave situazione, a parte qualche sporadico passaggio delle Forze dell’Ordine nulla ad oggi è  cambiato, anzi…

Oggi, visti gli scarsi risultati ottenuti fino ad ora, abbiamo preso carta e penna e  inviato una richiesta di intervento al Prefetto di Milano, ecco la mail inviata:

S.O.S. PROSTITUZIONE SELVAGGIO VIALE F.TESTI – VIA R.GIOLLI

(more…)

Le segnalazioni al CDZ9 del 15/10/2015

segnalazioni

 

FareBicocca pubblica le Segnalazioni presentate c/o il CdZ9 giovedì 15 Ottobre 2015  

 

 

DEGRADO PERPETUO IN VIA G. DA VELATE

 

 

DEGRADO 2

 

 

DEGRADO 1

RICHIESTA POTATURA E PILIZIA ARBUSTI ED ERBACCE IN VIA SANTA MONICA EX MANIFATTURA TABACCHI

 

SANTA MONICA

MESSA IN SICUREZZA CHIUSINO TELECOM SPORGENZA PERICOLOSA

via arezzo

 

MESSA IN SICUREZZA VIALETTO GIOLLI DIREIONE SUZZANI – SCONNESSIONE PIASTRELLE

 

GIOLLI TESTI

 

 


OLTRE LA BICOCCA ….DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA AVANZA..

foto livellara

@Farebicocca ritorna sulla questione del “Disturbo alla quiete pubblica”, in quanto  a seguito di numerose segnalazioni pervenuteci da alcuni residenti di Via Cosenz, la questione sta davvero dilagando in Zone 9 ed in tutta la città,  sotto gli occhi di questa Amministrazione Comunale che sembra davvero non preoccuparsi dei Cittadini che vengono privati del loro sacrosanto “diritto al riposo” e al godimento di un bene, conquistato con sacrifici: LA PROPRIA CASA.

Veniamo quindi ai fatti: eventi notturni si svolgono oramai regolarmente, con cadenza quasi giornaliera, presso l’area Ex CRISTALLERIE LIVELLARA ubicata in via Bovisasca, 59 a Milano in Zona 9. All’interno di questa area produttiva oramai in disuso è stato inaugurato  da giugno 2015 un locale denominato Spiritdemilan che oltre ad essere un bar ed avere anche servizio ristorante organizza eventi musicali sia diurni che notturni all’aperto.

Attorno a tale area vi è una presenza importante di nuovi complessi immobiliari civili che possiamo definire  all’avanguardia, in quanto dotati tutti di doppi vetri per ciascuna abitazione, ma nonostante ciò gli abitanti da giugno 2015 non possono trascorrere le ore notturne in  tranquillità, perché i “decibel scatenati” dalle casse acustiche del locale arrivano fin dentro le abitazioni privandoli della serenità che ognuno di loro si merita dopo una giornata di lavoro, tutto ciò scatena la collera dell’intero vicinato per le prolungate ore di musica che si estendono fino alle prime ore dell’alba e forse più…

Essendo un locale pubblico dovrebbe osservare  le normative vigenti disposte dal Comune di Milano, che chiaramente impongono la riproduzione di musica entro un limite di orario ben preciso, sembrerebbe invece che questo non avvenga e che, ad ogni serata i residenti debbano  contattare  la polizia locale, i carabinieri e la Polizia di Stato per richiedere interventi atti a far cessare  questo fastidioso disturbo notturno che attenta al loro il riposo.

Essendo un locale pubblico dovrebbe osservare  le normative vigenti disposte dal Comune di Milano, che chiaramente impongono la riproduzione di musica entro un limite di orario ben preciso, sembrerebbe invece che questo non avvenga e che, ad ogni serata i residenti debbano  contattare  la polizia locale, i carabinieri e la Polizia di Stato per richiedere interventi atti a far cessare  questo fastidioso disturbo notturno che attenta al loro il riposo.

Il numero di cittadini coinvolto è davvero numeroso e perciò sono seriamente impegnati per  trovare le doverose risposte e le soluzioni: sono già stati presentati esposti al Prefetto, denuncia ai carabinieri, segnalazioni all’ARPA e sono determinati a percorrere  tutte le iniziative  possibili per fermare questa situazione davvero insopportabile  che avviene a causa di un locale pubblico che a nostro e loro parere abusa di ciò a loro permesso.

La problematica è stata esposta anche durante il Consiglio di Zona 9 del 24 settembre 2015 e sarà oggetto di interrogazioni comunali e zonali.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

 

Presentata in data 8-10-2015 Interrogazione al CDZ9 che alleghiamo in PDF – interrogazione via cosenz – 8-10-2015

 

 

 

COLLINA DEI CILIEGI: FINALMENTE RITORNA LA PACE, GRAZIE ALLA “LOCALE” TRIONFA LA LEGALITA’!!

foto articolo collina

@Farebicocca informa i cittadini che finalmente ieri alla Collina dei Ciliegi ha vinto la Legalità.

Grazie all’impegno di tanti uomini e donne della Polizia Locale che hanno presidiato, sin dal primo pomeriggio della giornata di ieri 9-10-2015  fino alla tarda notte, l’area che doveva accogliere l’ennesimo evento abusivo…

Era da tempo che i Cittadini e alcuni Consiglieri di Zona 9 attendevano questo intervento, settimana scorsa si era scritto al Prefetto di Milano perché dal Comune e dall’Assessore Granelli non giungevano riscontri…

@Farebicocca esprime un sincero e caloroso abbraccio a tutti gli AGENTI che hanno permesso ai Cittadini del quartiere di riposare…

 

 

link articoli correlati:

COLLINA DEI CILIEGI – Presentata ennesima interrogazione per tutelare l’ordine pubblico e il rispetto della quiete pubblica…

 

COLLINA DEI CILIEGI – Presentata ennesima interrogazione per tutelare l’ordine pubblico e il rispetto della quiete pubblica…

collina dei ciliegi ore 19
Cari Lettori di @Farebicocca  ieri 8 ottobre u.s. presso il CDZ9 è stata presentata l’ennesima interrogazione urgente affinchè gli Organi intervengano  per la  salvaguardia dell’ordine pubblico e della quiete pubblica troppe volte attentata durante il periodo primavera/estate da gruppi di giovani ,  che privi di autorizzazioni hanno organizzato  concerti rock delle durata di tutta la notte con termine alle primissime ore del mattino,    generando gravi disagi ai tanti cittadini residenti nelle adiacenze del Parco La Collina dei Ciliegi, impedendo in questo modo  il loro legittimo riposo .
Siamo convinti che le Forze dell’Ordine faranno il loro lavoro ne rispetto delle leggi e dei regolamenti.
Li ringraziamo a nome di tutti i cittadini della Bicocca.
leggi l’interrogazione:
interrogazione Collina dei Ciliegi del 8-10-2015
Mail inviata al Prefetto di Milano in data 27-09-2015
mail Prefetto Collina dei Ciliegi
Lettori di @Farebicocca, in seguito all’ennesimo evento svoltosi presso la Collina dei Ciliegi lo scorso week-end e grazie anche al vostro contributo,  il quadro che stà emergendo, da una parte ci aiuta a ricostruire la situazione ma non può che lasciarci stupiti circa le modalità con cui questi eventi vengono autorizzati fino alle ore 24,00 in una area così densamente abitata.
Inoltre ci risulta dalle vostre testimonianze che la musica non si sia mai fermata entro l’orario indicato.
Come sopracitato possiamo tranquillamente affermare che la Collina dei Ciliegi è uno spazio verde, piantumato, dove in cima ad essa troviamo una meravigliosa terrazza. L’ubicazione di tale spazio, privilegiato e invitante a eventi sonori, è censito nel novero degli spazi verdi nel distretto di competenza del Consiglio di Zona 9 e inoltre rientra nella normativa del Regolamento del Verde  del Comune di Milano.
Facciamo quindi un  pò di chiarezza circa gli eventi che fino ad oggi si sono svolti sulla terrazza della Collina dei Ciliegi visto che abbiamo ricevuto ulteriori segnalazioni e precisazioni a riguardo.
Sembrerebbe che durante i primi 9 mesi del 2015 si siano avvicendati gli eventi di due diverse organizzazioni: la prima che già abbiamo citato GNU SOUND con permesso allo svolgimento delle serate rilasciato dal Comune di Milano e la seconda Collettivo Bicocca che sicuramente, come nel primo caso avrà “probabilmente” ricevuto il permesso, per lo  svolgimento degli eventi sempre dal  Comune di Milano. Puntualizziamo questo perché nei post precedenti non eravamo a conoscenza da chi provenisse  il patrocinio degli eventi.
Appurato quindi che le autorizzazioni  vengono  rilasciate dal Comune di Milano, senza inoltrare alcuna informativa al CDZ9 che ne dovrebbe avere competenza territoriale e senza tener conto che tale area è ubicata al centro di una zona residenziale con un’ importante densità abitativa possiamo  dedurre che la periferia Milanese non è conosciuta e considerata come dovrebbe dal Comune di Milano e dai suoi Assessori.
Ribadiamo  che essendoci un regolamento del verde specifico e un regolamento delle emissioni sonore specifiche per tali eventi all’aperto in un contesto di area verde, si sarebbe dovuto necessariamente prevedere da parte dell’ente autorizzante un controllo puntuale per evitare disturbo alla quiete pubblica dei residenti ed avere la sicurezza che tali eventi fossero svolti nel rispetto di tutta la colletività.
Ricordiamo inoltre che per tali eventi non sono mai stati organizzati e/o concordati passaggi AMSA nella giornata della domenica mattina e quindi in tali mattinate domenicali la situazione sulla collina si divideva tra sacchi neri regolarmente chiusi accostati per terra a fianco di cestini dei rifiuti colmi e bottiglie abbandonate nel verde o bottiglie di vetro frantumate in pezzi lungo la passeggiata che porta alla terrazza, cartacce o sacchetti sparsi a terra.
Gli abitanti denunciano di aver richiesto l’intervento dei Vigili e delle altre forze dell’Ordine durante tutte le serate che si sono svolte sulla Collina nel periodo da maggio ad oggi  e quindi il problema è stato manifestato in modo corretto e ripetitivo all’Amministrazione Comunale. Le richieste di intervento e i verbali di intervento saranno esaustivi per capire la portata del disturbo arrecato ai residenti.
Ecco perché voi residenti siete alla ricerca sempre più insistente di risposte che però anche se rivolte al nostro Assessore Granelli tardano ad arrivare nonostante i solleciti e le interrogazioni. Confidiamo quindi di poter ricevere al più presto le risposte che vi spettano.
Chiariamo che le manifestazioni di aggregazione sono sempre ben accette e costruttive ma sempre se rispettano le regole vigenti che sono state deliberate per garantire i bisogni primari di tutta la collettività e anche tutelare i fruitori diurni dello spazio verde.
Il diritto al ripodo  dopo una giornata di lavoro per il Sig. Bruno risponde chiaramente ad un bisogno primario,  anche  tutelare la serenità di persone affette da malattie cardiovascolari con ausili cardiaci risponde a un dovere delle Istituzioni Milanesi che devono vigilare sul rispetto delle regole per il bene della collettività
Detto questo cercheremo, come sempre, di tenervi aggiornati sui successivi sviluppi della questione.
Aggiornamento del 27/09/2015
mail Prefetto Collina dei Ciliegi

 Aggiornamento del 26/09/2015

Il giorno 24 settembre 2015 si è tenuto il Consiglio Comunale e purtroppo a causa assenza degli assessori alla partita le risposte attese per l’interrogazione presentata il 3 luglio 2015 non sono state date. Qui di seguito intervento del Consigliere Massimiliano Bastoni:

 

 

Aggiornamento del 17/09/2015

Si è svolto in data 17/09/2015, il consueto Consiglio di Zona 9 dove è stata presentata segnalazione, qui di seguito allegata, circa le problematiche persistenti sulla Collina dei Ciliegi in seguito a concerti serali che arrecano disturbo alla quiete pubblica nelle ore serali.

Durante il consiglio sono inoltre intervenuti anche dei cittadini residenti nelle vicinanze della Collina dei Ciliegi per chiedere al Cdz9 di intervenire affinché venga rispettata la quiete pubblica nella località Colline dei Ciliegi.
segnalazione del 17-09-2015 – CDZ9

 

Qui di seguito in formato pdf i due articoli apparsi il 15/09/2015 quotidiano Il Giornale:

articolo del 15 settembre 2015

articolo del 15 settembre 2015 – 2

 

 

 

qui di seguito i link degli articoli pubblicati precedentemente:

MAGGIO 2015

ZONA 9 – BICOCCA – COLLINA DEI CILIEGI

GIUGNO 2015

CONCERTI NOTTURNI SULLA COLLINA DEI CILIEGI : DIVERTIMENTO E SVAGO GIOVANILE MA SENZA DIMENTICARE IL RISPETTO ALTRUI…

SETTEMBRE 2015

CONCERTI NOTTURNI SULLA COLLINA DEI CILIEGI: SI RIPARTE!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

QUANDO LA TROPPA TOLLERANZA E L’ECCESSIVO CONSUMO DI ALCOLICI ROVINANO LA CIVILE CONVIVENZA

bottiglie_birra_lp-e1402755896357
@Farebicocca e suoi lettori vogliono capire se l’atteggiamento di tolleranza intrapreso,  fino ad oggi da chi in ambito Comunale voleva garantire il piano di integrazione, abbia tenuto conto dei famosi Costi/Benefici che lo stesso ha poi generato nel tempo.

Il disturbo alla quiete pubblica e’ come tutti sapete un reato ma non solo, nel tempo crea nella psicologia di chi lo subisce un vero e proprio malessere. I cittadini Milanesi che fino ad oggi hanno creduto nell’operato di chi coordina la sicurezza sono amareggiati dalle poche e spesso irrisorie prese di posizione circa questa problematica.
Il rispetto del Diritto al riposo sembra soppiantato da piani di integrazione e aperture a movida notturna.
Ci scrivete quotidianamente per segnalare situazioni che raccontano come si sia arrivati al limite della sopportabilità, come la scorsa settimana presso la Collina dei Ciliegi e come ad esempio l’ennesimo sabato (ieri sera) trascorso all’insegna degli schiamazzi, delle urla e della musica ad alto volume  presso viale Berbera nel parco nord.
Un altro week da annotare ai precedenti dove, in questo caso,  il solito gruppo di sudamericani  incuranti dei diritti altrui, ha continuato imperterrito a festeggiare nel parco a scapito del riposo degli abitanti che è stato negato.
Gli abitanti vogliono un segnale dalle amministrazioni sia comunali che del Parco Nord atte a fermare questo continuo e insopportabile disturbo della quiete pubblica.
Oggi è stata inviata l’ennesima richiesta di intervento alle istituzioni che non possono continuare a tollerare questa problematica.
Non possiamo volere Milano come città Metropolitana e poi non essere in grado di garantire la sicurezza ai cittadini, questo concetto deve diventare primario per una sana vivibilità di tutti.
8 luglio 2015 – alleghiamo PDF con interrogazione urgente al Comune di Milano
interrogazione urgente – Comune di Milano – 8 luglio 2015
mail del 5 luglio 2015 – indirizzata all’Assessore Granelli
 

mail del 5 luglio 2015 - Assessore Granelli

POST PRECEDENTE
DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA IN VIALE BERBERA SITUAZIONE RECIDIVA

11/06/2015 CDZ9 – GLI ABITANTI DI VIA MORLOTTI INTERVENGONO PER DIRE LA LORO SUL PROGETTO PLAZA PERU’

mappa piazza degli acquiloni

@Farebicocca vi informa che ieri sera si è tenuto il consueto Consiglio di Zona 9 che ha visto intervenire molti abitanti della zona di Bruzzano ed in particolare gli abitanti dei palazzi di Via Morlotti che confina con la famosa ed anonima Piazza Degli Aquiloni.

Come in ogni incontro è stata data la parola ai cittadini che hanno fatto tre interventi molto costruttivi ed articolati. Sono state rivolte considerazioni e domande precise al Consiglio, che riportiamo qui di seguito:

Perplessità

“Leggendo il progetto si evince che lo stesso non interessa la sola intitolazione alla piazza ma prevede che venga assegnato uno spazio che ora è pubblico e quindi spazio di tutti, sia che si stia parlando di comunità italiana, francese o peruviana. Ecco perché se oggi la comunità Peruviana volesse utilizzare un determinato spazio lo può fare tranquillamente seguendo la normale prassi amministrativa del regolamento comunale.

La piazza venne nominata circa 6 anni fa come Piazza degli Aquiloni a seguito di progetto patrocinato dal consiglio di zona 9 – Commissione dei ragazzi che ha partecipato nell’assegnare il nome alla piazza.

La festa nazionale del Perù raduna numerosi partecipanti in quanto questa commemorazione è molto sentita dalla comunità in questione ed infatti le precedenti feste nazionali sono state fatte al Forum di Assago che ha una capienza di 14.000 persone”.

Problemi di sicurezza

“La festa Nazionale del Perù raduna parecchi appartenenti alla comunità Peruviana in quanto questa commemorazione è molto sentita dalla comunità in questione ed infatti le precedenti feste nazionali sono state fatte al Forum di Assago che ha una capienza di 14.000 posti a sedere.

La piazza in questione vanta spazio di 2.500 mq che tolte le aiuole e l’arredo urbano diminuisce a meno di 2.000 mq e quindi inadeguato per ricevere questa affluenza di persone circa 10.000 persone.

Sarebbe opportuno interpellare l’Assessorato alla sicurezza del Comune di Milano che con i suoi tecnici dovrà dare il suo parere circa il progetto e circa la sicurezza del sito per poter gestire l’affluenza prima citata di persone che vi parteciperanno.

In quello spazio ci sarà una presenza duratura e continua di persone, con conseguenti problemi di degrado urbano e problemi di ordine pubblico che poi sarà molto difficile da gestire da parte delle forze dell’ordine.”

Disinformazione

“Poca informazione per chi deve accogliere, deve aggregare una comunità come quella Peruviana per chi vive come noi a fianco a quella piazza, non è stato molto serio apprendere del progetto Plaza Perù dai giornali. Ci saremmo aspettati una comunicazione ufficiale da parte del consiglio di zona 9 o Cassina Anna e il coinvolgimento di noi cittadini che viviamo prospicienti alla piazza.”

I tre rappresentanti che sono intervenuti a nome di tutti i cittadini,  hanno poi concluso l’intervento riferendosi allo “Stato di Diritto in cui viviamo, figlio della nostra Costituzione, che prevede pari diritti per tutti, che deve sempre tener conto dei bisogni di tutta la collettività senza prediligerne una piuttosto che un’altra e segnalando che questa mattina nella piazza c’erano già persone che prendevano le misure valutando se spostare un paracarro oppure se in un determinato punto si sarebbe potuto mettere un qualcosa.”

Si è percepito tra i Consiglieri della maggioranza,  imbarazzo e impreparazione davanti alle continue domande e richieste di spiegazione derivanti dai rappresentanti di Via Morlotti, che incalzavano sul perché sul per come questa situazione non sia stata gestita meglio, sul perchè non si sia pensato di coinvolgerli fin da subito  ed in ultimo sul cercare di comprendere il senso di voler intitolare una Piazza che ha già un nome.

Vi ricordiamo che è stata programmata per lunedì 22 giugno 2015 ore 19 una Commissione congiunta Cultura e Decentramento in cui si discuterà del progetto Plaza Perù. E’ quindi importante la presenza della cittadinanza a tale commissione, per poter valutare tutti insieme il progetto e le criticità. Il Gruppo Lega Nord ha depositato formale richiesta (qui di seguito allegata) al Presidente di Zona 9, affinché venga invece convocata un’assemblea cittadina nel quartiere di Bruzzano.  Ecco quindi che il  giorno e l’orario sono sicuri ma la località rimane ancora da confermare  vista la “richiesta formale” presentata dal gruppo della Legaa Nord, che chiede una commissione nel quartiere.

Questa richiesta mira al coinvolgimento di tutte le parti interessate, cittadini residenti, dal Progetto Plaza Perù.

22 giugno 2015 Commissione congiunta confermata presso Cdz9 – Via Guerzoni n. 38  dalle ore 19,00 alle ore 20,30 – commissione congiunta 22 giugno – commissione 22-6-2015 – risposta Presidente Uguccioni

21 giugno 2015 – articolo de “Il Giornale”articolo il giornale del 21 giugno 2015

17 giugno 2015 Alleghiamo testo della Lettera Aperta del  inviata al Sindaco Pisapia  – via Morlotti Bruzzano – Lettera_al_Sindaco

16 giugno 2015 articolo de “Il Giorno” – articolo pdf il giorno del 16-06-2015 – articolo pdf il giorno del 16-06-2015 2

articolo il giorno del 16-06-2015 foto

15 giugno 2015 articolo de “La Repubblica” –  articolo repubblica del 15-6-2015 – piazza degli aquiloni

articolo repubblica del 15-6-2015 - piazza degli aquiloni foto

21 giugno 2015 articolo su ” il Giornale di Milano”

 

 

 

 

 

15 giugno 2015 mail con richiesta di comunicare al più presto la località scelta per la Commissionemail richiesta di identificazione luogo per incontro del 22-06-2015 pdf

15 giugno 2015 articolo on line su “Affariitalian.it “- http://www.affaritaliani.it/milano/milano-cittadini-famiglie-contrari-a-piazza-peru-371019.html

Da una ricerca effettuata sulle mappe di internet abbiamo verificato che anche i motori di ricerca sanno che esiste la Piaazza degli Aquiloni

mappa piazza degli acquiloni

 

RICHIESTA ASSEMBLEA CITTADINA A BRUZZANO PER DISCUSSIONE E CONFRONTO CON TUTTI GLI ATTORI COINVOLTI NEL PROGETTO “PLAZA PERU’ 

commissione congiunta 22 giugno

– comunicazione comunale  –  il comune riconosce e identifica il luogo come   Piazza degli Aquiloni anche nelle informative comunali 

articolo agiellennews-it

 

POST PRECEDENTE – PIAZZA DEGLI AQUILONI

(more…)

Il Comune prende atto della richiesta e inserisce la scuola Sandro Pertini tra le future candidate per divenire centro estivo…

campo pallavolo scuola thomas mann

FareBicocca pubblica l’ interrogazione CENTRO ESTIVO  scuola SANDRO PERTINI  .

Anche quest’anno la scuola di Via Thomas Mann è stata esclusa dal ” giro ” scuole centri estivi,  molti genitori vorrebbero conoscere i motivi di tale esclusione considerato le molte  potenzialità della scuola…

LEGGI E SCARICA L’INTERROGAZIONE :interrogazione scuola Sandro Pertini centro scolatico estivo

ECCO IL RISCONTRO DEL COMUNE DI MILANO  riscontro interrogazione scuola estiva Thomas Mann

(more…)

Le segnalazioni al CDZ9 del 26 Marzo 2015.

segnalazioni

 FareBicocca pubblica le Segnalazioni presentate c/o il CdZ9 giovedì 26 Marzo 2015.

 

richiesta disinfestazione cimici

cimice-insetto-ed

 

 sistemazione manto marciapiede viale Sarca 90

 viale sarca 90

richiesta manutenzione reti canestro campo basket Arezzo Berbera ( parco Nord)

rete cesti basket arezzo

ambulanza piazza San Giuseppe

piazza san giusepppe spazio riservato ad ambulanza

RICHIESTA DI ALBERATURA VIA AREZZO


richiesta alberatura via arezzo 9 ( rotonda)

 

messa in sicurezza tombini via Savoldo e via D’Intignano 

 

VIA MAINONI D'INTIGNANO 19

 

 

 

VIA SAVOLDO 4

 

 

zingari area cantiere viale  Esperia

 

 

ZINGARI AREA ESPERIA