Category Archives: niguarda

AREA VERDE GIARDINI COMUNALI DI VIA RACCONIGI – ZONA 9 – Settembre 2016: la storia si ripete …

IMG-20160903-WA004 (1)

@Farebicocca torna oggi  a parlare dei giardini di Via Racconigi – Zona 9, a seguito di tante vostre segnalazioni circa l’utilizzo improprio degli spazi verdi per fare grigliate senza alcun rispetto delle norme di regolamento spazi verdi comunali.

Tale fenomeno, già ampiamente segnalato anche nel mese di aprile 2015, continua a ripetersi ciclicamente ogni week end senza che venga posto un rimedio definitivo da parte della polizia locale.

Il gruppo che organizza le grigliate all’interno del parco risulta essere essere composto da persone di origine sudamericana che come già sappiamo amano trascorrere i fine settimana negli spazi verdi comunali ma purtroppo senza rispettare i regolamenti che sono legati ad essi.

Non troviamo corretto che le regole e il buon senso vengano sempre dimenticati da chi ama gli spazi verdi e dovrebbe conoscere gli sforzi economici che vengono impiegati per gestirlo e tenerlo pulito.

Ora aspettiamo il riscontro alla segnalazione inviata all’Assessore Granelli.

 

mail inviata il 1 agosto 2015  all’Assessore Granelli

mail del 1 agosto 2015 - giardini di via racconigi

 

 

Segnalazione del 16 aprile 2015

senalazione giardini di via racconigi del 16 aprile 2015

FareBicocca@ a distanza di un anno la ” storia” si ripete senza che nessuno sia intervenuto  a riscontrare le segnalazioni inviate  l’anno scorso.( 2015)

 

mail Assessore Rozza – area verde Racconigi Suzzani – grigliate

IMG-20160903-WA004 (1)

Sicurezza area Parco Nord campo di calcio comunale di Via Cesari : sollecitato l’Assessore alla partita. Ora tocca ad a2a …

via cesari campo
@Farebicocca vi informa che è arrivata finalmente la risposta positiva, a distanza di un anno dalla data di approvazione della delibera (mozione presentata dal Consigliere di Zona 9 Andrea Pellegrini Lega Nord), circa la richiesta di installazione di alcuni lampioni per illuminare la parte di area verde adiacente l’ingresso del campo di calcio oggi totalmente priva di illuminazione.
Vi ricordiamo che l’area in questione è frequentata dai ragazzi che praticano il campo per gli allenamenti serali e quindi l’illuminazione per renderla più sicura era un atto dovuto.
Si spera che A2a proceda in maniera sollecita a tale installazione così da poter assicurare ai fruitori del campo da calcio la sicurezza e l’illuminazione dovuta.
RISCONTRO DELIBERA ILLUMINAZIONE CAMPO VIA CESARI 38
 
 6 AGOSTO 2016
FareBicocca@ pubblica la mail inviata dall’Assessore di Municipio 9  all’attenzione dell’Assessore Granelli affinchè  possa sollecitare  nuovamente  A2a per intervento di  installazione  di alcuni  lampioni di illuminazione pubblica nell’area di Via Cesari 38.

SOLLECITO INOLTRATO ALL’ ASSESSORE GRANELLI PER INSTALLAZIONE LAMPIONI   DI ILLUMINAZIONE VIA CESARI 38 

24 – 12 – 2015 
A seguito di numerosissimi solleciti al fine di conoscere i tempi di installazione di alcuni lampioni di illuminazione pubblica presso il campo comunale di Via Cesari 38,  finalmente ci viene risposto che forse per  fine 2016 saranno  installati i ”  …  ”  lampioni che abbiamo richiesto da più di un anno fa…( delibera del
Quindi,  per farla breve,  se tutto andrà come comunicato dall’Ufficio di Maran la”  luce ” richiesta verrà attivata dopo due abbondanti anni dalla votazione della  delibera CDZ9  che ne richiedeva urgente installazione per motivi di sicurezza…
A Maran interessa di più il Bike Sharing ( visto il numero esagerato di stalli posizionati in zona 9 ) che la SICUREZZA cittadina…

 24 – 12  – 2015 Riscontro Assessore Maran – illuminazione area campo sportivo comunale di Via Cesari 38

(more…)

Intitolazione Auditorium Ca’ Granda : NO a strumentalizzazioni politiche…

Cà Granda Auditorium 1

@FareBicocca informa i cittadini che in data 15 gennaio 2016 si è svolta la commissione congiunta DECENTRAMENTO E CULTURA.  Al primo punto dell’ordine del giorno la trattazione della richiesta di patrocinio oneroso (con finanziamento del CDZ 9) da Parte dell’Associazione amici  di Zona 9 ( il Giornalino di Zona9) rappresentata dal Presidente Poletti ( in aula alcuni consiglieri di Zona 9 Medolago e Bina scrivono sul mensile) per richiedere un finanziamento per la  realizzazione di  un evento musicale denominato Progetto Jazz 2016 da  svolgere presso  l’Auditorium Ca’ Granda sabato 7 maggio.

(nella foto il Consigliere Bina del Pd che durante la commissione “confabula” con il Presidente  dell’Associazione amici di Zona 9 editore del  Giornalino di Zona 9, Giovanni Poletti )

COMMISSIONE 15 MARZO 2016

 

 GUARDATE IL GIORNALINO DI ZONA 9  ( stesso periodo elettorale ma di 5 anni fa) : 

http://www.niguarda.eu/zonanove/pdf/201105/giornale.pdf

Durante la trattazione del punto, la Presidente della Commissione Cultura in accordo col Presidente della Commissione Decentramento, e senza aver concordato preventivamente la proposta con i commissari delle due Commissioni, ‎chiedeva la disponibilità al Presidente dell’ Associazione degli amici di Zona 9  di  ” farsi ”   carico dell’organizzazione e della realizzazione di un Evento del CDZ9 : l’inaugurazione per l’intitolazione dell’ Auditorium Ca’ Granda,  evento che sarebbe stato opportuno   realizzare  con il coinvolgimento di tutte le Associazioni di Zona 9 e con le stesse  valutare  i modi e i tempi di esecuzione dell’evento “dentro”   un momento interamente dedicato.

Questa modalità  davvero anomala e inaspettata utilizzata dai Presidenti di Commissioni che hanno arbitrariamente deciso di proporre  all’associazione Amici di Zona 9  il ruolo  di unico organizzatore  con la richiesta di  inserire nel programma musicale un momento  dedicato all’inaugurazione dell’Auditorium.

Considerato il carattere meramente Istituzionale che riveste l’evento di inaugurazione del nuovo Auditorium  mediante  applicazione di una  targa posta all’ esterno del fabbricato con sovrapposto  il nome del personaggio scelto tramite  consultazione via web dai Cittadin, dalle Associazioni e dai Comitati coinvolti dal Cdz9, si ritiene inopportuna la decisione proposta dai Presidenti di Commissioni,  tenuto conto  anche del  periodo elettorale in cui si svolgerebbe l’evento e  visto   la  consueta  attività  di propaganda elettorale che la testata giornalistica di Zona 9   sarà  seriamente impegnata nel    “sponsorizzare ” il candidato del centro sinistra.

Troviamo scorretto e istituzionalmente inopportuno ed irrispettoso per i Cittadini,  le Associazioni e i Comitati di Zona 9  non siano  stati interpellati e coinvolti nella decisione assunta dai Presidenti delle Commissioni e ‎dalla maggioranza di centro sinistra, troviamo  interessante lo spunto fatto  dalla  Consigliera Melone ( Verdi)   durante il suo intervento in Commissione avrebbe  auspicato  una scelta  di buon senso,  chiedendo  ai Presidenti di tener ben distinti  i due  eventi per realizzarli  in momenti diversi,  considerata anche  la diversa connotazione degli stessi, opzione sollecitata   da tutte le opposizioni presenti in aula.

Si spera che questa ” proposta” venga rivista  e che il buon senso prevalga sugli appetiti elettorali affinchè un evento Istituzionale di rilevanza cittadina possa essere  vissuto nel miglior modo possibile …

post precedente

AUDITORIUM CA’ GRANDA – INTITOLAZIONE NUOVO NOME

 

Via Monte Rotondo e Ambito 43 : L’Assessore Maran conferma la situazione attuale …

monterotondo 8 10

2FareBicocca pubblica l’INTERROGAZIONE AMBITO 43 presentata dal Consigliere comunale Massimiliano Bastoni in merito ad una questione davvero anomala : nel complesso di case popolari di Via Monte Rotondo 8 – 10 e 14 civici che fanno parte di un unico grande caseggiato  inserito  in un unico contesto  abitativo  nel quale vige una diversa  disposizione  riguardo la sosta residenti tra i diversi civici di Via Monte Rotondo.

Solo i residenti del  civico  n. 14  di Via Monte Rotondo possono parcheggiare negli spazi riservati ai residenti ambito 43 in quanto sono in possesso dell’autorizzazione, invece i residenti del civico n. 8 e del  n.10 non hanno avuto la compiacenza di ottenere l’autorizzazione di parcheggiare, pur facendo parte del complesso residenziale.

Davanti a questa anomalia rappresentata da numerosi  residenti è sembrato doveroso interrogare l’Assessore competente al fine di poter parificare il trattamento e quindi estendere il pass anche ai  civici  n. 8 e n. 10  di Via Monte Rotondo.

Rimaniamo in attesa della risposta dell’Assessore Maran…

ECCO LA RISPOSTA DELL’ASSESSORE MARAN ( CHI L’HA CAPITA CI SCRIVA…) 

29 FEBBRAIO 06 Risposta Ambito 43 – via Monte Rotondo-1

Ci aspettavamo qualcosa di più comprensivo e logico ma ha prevalso il freddo “tecnicismo” …

Delusione…

Sicurezza area parcheggio comunale di Via Arezzo : chiediamo al Sindaco di intervenire …

area parcheggio comunale di via arezzo rotatoria

@FareBicocca pubblica la mail inviata al  Sindaco Pisapia riguardo due questioni  già trattate da  FareBicocca tempo fa.

Ecco la mail inviata al Sindaco Pisapia :

mail 19 febbraio 2016 al Sindaco Pisapia sicurezza area parcheggio via areazzo

 

 

La mail inviata al Sindaco Pisapia intende sollecitare  il suo  diretto intervento affinchè si possa ottenere   concreta soluzione alle richieste di maggiore sicurezza da parte dei cittadini riguardo le due questioni di cui alleghiamo dei post precedenti

 

 

 

 

Ennesima rapina alla farmacia Bicocca : urge maggiore illuminazione e più controllo e presidio del territorio…

farmacia Bicocca

@FareBicocca pubblica la E-MAIL inviata da un Consigliere di Zona 9 all’attenzione degli Assessori Granelli ( sicurezza) e Maran ( mobilità ) in merito all’ultimo episodio di micro criminalità  accaduto nel q.re Bicocca in V.le Suzzani 273 e precisamente presso la Farmacia “Bicocca”.

Giovedi 11 Febbraio u.s. verso le 19.00 cieca  due delinquenti muniti  di una motocicletta   si sono diretti  nella farmacia Bicocca e con le pistole in pugno hanno sottratto  l’incasso ; all’interno dell’attività erano presenti dei clienti che hanno vissuto momenti di terrore.

Una decina e forse più le rapine subite negli ultimi anni dalla Farmacia ” Bicocca”,  il personale che presta servizio presso l’attività vive oramai con terrore, e nelle ore serali, la paura diventa sempre più una condizione difficile da debellare visto i trascorsi.

A riguardo, ricordiamo che l’area in oggetto è poco illuminata e necessita di una telecamera di sicurezza per  monitorare e controllare il territorio  e  per  dissuadere i malintenzionati.

Nel mese di giugno 2014 il CDZ 9 aveva deliberato una mozione della Lega Nord che chiedeva l’installazione di una telecamera di sicurezza, il documento era stato presentato a  seguito delle rapine subite dalle attività commerciali nel quartiere, in particolare le rapine subite   dalla Farmacia Bicocca

delibera giugno 2014 -cdz-9-telecamere-Rotonda-Via-Arezzo-AREZZO-ANG.-SUZZANI

Si allega la mail inviata agli Assessori Granelli e Maran

mail consigliere di Zona 9 agli  Assessori Granelli e Maran – Rapine in Bicocca febbraio 2016

presidio-sicurezza-q_re-Bicocca

POST PRECEDENTI 

segnalazione GENNAIO 2015 -rapina-farmacia-Bicocca

MAGGIO 2015 – SICUREZZA IN BICOCCA

SICUREZZA BICOCCA – APRILE 2012

” RIUSO” DEGLI SPAZI DELLA EX CASERMA MAMELI: TANTA, TROPPA FRETTA E QUALCHE NOVITA’ SUGLI ATTORI COINVOLTI…

images

@FareBicocca informa i cittadini che mercoledì 17 Febbraio p.v. alle ore 18.00  presso l’Auditorium Ca’ Granda in V.le Ca’Granda si terra un incontro aperto al pubblico nel quale si tratterà la questione riguardo il “riuso ” di alcune aree presenti all’interno della  ex Caserma ” Goffredo Mameli ” di V,le Suzzani.

Nel modo con cui  sono stati avviati gli incontri,  più che ascoltare i cittadini e i bisogni del territorio  gli attori coinvolti hanno già le idee chiare di come vogliono riutilizzare parte dell’area (leggete i post precedenti) e pare abbiano  già siglato intese e accordi con associazioni e /o fondazioni per la gestione delle aree.

Fa specie osservare dalla locandina che pubblicizza l’incontro  la raffigurazione di un Bersagliere visto che tra le personalità invitate ad intervenire non figura nessuna Associazione legata al mondo Militare, considerato inoltre che l’area per la quale ci si incontra è stata per decenni in uso alle Forze Armate con la Gloriosa Caserma ” Goffredo Mameli “,

Anche se crediamo che i ” giochi” siano già fatti Vi invitiamo ad intervenire numerosi e a prendere parole, affinchè dubbi perplessità e proposte vengano VERAMENTE accolte  e CHIARITI.

Volantino Caserma Mameli

(more…)

Un altro morto nel laghetto del Parco Nord a Niguarda…Manca la sicurezza!

lago parco nord - aaron veneruso fb-2

@Farebicocca informa  che il 18 gennaio u.s. è accaduta l’ennesima  disgrazia che ha visto coinvolto il laghetto del Parco Nord.

Un ragazzo magrebino è  stato recuperato nelle  acque del lago in stato di ipotermia.
Come ben tutti sapete questo caso si aggiunge alla lista degli annegamenti già  rinvenuti   nelle acque del laghetto da quando è stato inaugurato  la scorsa primavera (3 decessi più una persona salvata per un pelo).
I cittadini si CHIEDONO il perchè questo luogo non sia  sufficientemente protetto e controllato considerata la pericolosità del luogo.

@Farebicocca auspica si  ritorni  a  parlare di sicurezza: una sicurezza che deve necessariamente ESSERE garantita dagli Amministratori del Parco che hanno voluto, sostenuto a tutti i costi la realizzazione del lago in quell’area di parco isolata, dove l’acqua forse era l’unico elemento che non mancava  (vedi esondazioni del fiume Seveso e alla  prossima realizzazione di una imponente Vasca di laminazione a poche centinaia di metri dal lago di Niguarda)

Dai quotidiani Milanesi :

IL GIORNALE – ARTICOLO DEL 19-1-2016

 

laghetto niguarda 19 gennaio 2016

NORDMILANO24.IT

 

 

Llink dei post precedenti:

Ora anche il Comune di Milano e con la Polizia Locale presidia il laghetto di Niguarda…( quante risorse impegnate…)

Laghetto di Niguarda Parco Nord

Proposte dei cittadini al Parco Nord

Sicurezza al Parco Nord : LA PRIORITA’

 

ANNO NUOVO, DEGRADO VECCHIO…cambiare SI DEVE!! A TUTTI I COSTI!!!

12507308_1663524690590143_3480874679919342893_n

FareBicocca pubblica le immagini ricevute dai cittadini della Bicocca che quotidianamente presidiano il territorio denunciando il profondo degrado che purtroppo non trova giusto  contrasto da parte dell’Amministrazione pubblica,  che a parte Amsa che quasi quotidianamente raccoglie quintali e quintali di spazzatura ( che costa tantissimi soldini ai cittadini milanesi  per i ritiri extra capitolato) nessuna AZIONE è stata attuata, anche se in CDZ9 alcune delibere hanno suggerito efficienti  modalità di contrasto di sicuro successo, ma ad oggi il  Comune NON condiviso quanto DELIBERA ANTI DEGRADO VIA G.DA VELATE

POST PRECEDENTI – DEGRADO VIA G. DA VELATE

IMMAGINI SCATTATE IL 6 GENNAIO 2016 – V.le Fulvio Testi altezza M5 Bignami – q.re Bicocca – Milano ( Zona 9)  

 

IMMAGINI SCATTATE IL 5 GENNAIO 2016 – Via G. Da Velate –  q.re Niguarda – Milano ( Zona 9) 

Ex Caserma Mameli in Cdz9 si comincia a discutere sul futuro dell’area . Unico attore assente proprietà Cassa Depositi e Prestiti …

caserma mameli vista dallalto

FareBicocca informa i cittadini che lunedì 21 dicembre p.v. alle 0re 18.00  presso il CDZ9 è stata convocata la COMMISSIONE TERRITORIO con il seguente ordine del giorno :

1 Comunicazione del Presidente della Commissione

2 Caserma Mameli : predisposizione del Piano Attuativo . Primi incontro di confronto con il quartiere.

Come voi saprete, abbiamo trattato la questione  su Farebicocca.it tante, troppe volte, pubblicando  persino   i risultati di un SONDAGGIO CITTADINO,  i loro  progetti e le loro idee riguardo la riqualificazione e l’utilizzo dell’ex area militare.

ATU CASERMA MAMELI

 

Ecco quanto discusso nella Commissione Territorio del CDZ9  :

21 dicembre  2015, 18,30 CDZ 9 –V Guerzoni

1’ Seduta informativa sullo stato della destinazione dell’area e degli immobili

La Proprietà Cassa Depositi e Prestiti all’ultimo momento ha comunicato al Direttore di Settore  Arch. Zinna l’impossibilità di poter  presenziare ai lavori della Commissione Territorio.

L’amministrazione Comunale prenderà in carico la definizione della questione urbanistica ma in realtà l’utilizzo e la destinazione d’uso non è trattabile con la cittadinanza ma determinato dalla proprietà e dai vincoli imposti dalle belle Arti.

Arch. Zinna:

Dal 2008 ad oggi la proprietà è passata da 2 enti (Min Difesa e Demanio) ad 1 solo – Cassa depositi e Prestiti , pertanto nel bene o nel male, ci si può riferire ad un solo interlocutore.

Vista generale del Sito confinante a sud con Via Gregorovius- (Civiche Depositerie) a Est con Vle Suzzani, area Ex Manifatture Tabacchi, sempre di proprietà CDP, a Nord con V Arganini da cui è divisa da Verde Pubblico ed area Parcheggio, a ovest da proprietà private.

Vincoli :

Il PGt (piano governo del territorio) assegna un indice di edificabilità di 0,7 mc/mq.

L’area ha una sup di 10 ettari (pari a 100.000 mq ) da qui risultano edificabili 70.000 mc.

L’utilizzo dell’edificazione abitativa sarà 50% libero mercato (35.000mq ) e 50% edilizia convenzionata ripartita in differenti destinazioni, ovvero stessi vincoli e condizioni che hanno già caratterizzato il confinante intervento in area ex Manifattura Tabacchi, che già registra problematicità nella collocazione sul mercato degli immobili.

A conti fatti verranno realizzati 200.000 mc di nuove abitazioni, con un aumento dell’insediamento per ca 1.800 persone.

E’ fatto obbligo provvedere servizi essenziali (Si spera nuove asili, scuole, parcheggi almeno) prima dell’utilizzo da parte dei nuovi abitanti.

La parte costituita dalle 6 caserme , palazzine comando e guardia, e piazza d’armi risulta vincolata dalle belle arti e quindi andranno conservate e riutilizzate.

La fascia prospicente la Via Arganini con le officine, parcheggi, poligono , fino alla palazzina alloggi esclusa dal fondo, può essere demolita e destinata a nuovi insediamenti abitativi o commerciali.

E’ già stato incaricato lo studio di progettazione dell’intervento (Onsite studio – Arch Lunati e Floridi ) di cui era presente l’arch. Floridi

L’utilizzo del fondo sarà 50-50 pubblico e privato per cui dovranno restare 5 ettari (50.000 mq ) aperti al pubblico.

Il muro di cinta dovrà essere reso permeabile alla circolazione quanto meno sulle vie Gregorovius e Suzzani e almeno pedonale verso la via Arganini

Le primissime attività comprenderanno obbligatoriamente la BOB – Bonifica ordigni bellici e il monitoraggio ambientale per la verifica di eventuali avvenuti sversamenti di inquinanti.

E’ previsto un sopralluogo sul sito all’inizio del 2016

————————————————————————————————————————-

Per comprendere meglio la questione vi invitiamo a cliccare qui  :

CASERMA MAMELI