Category Archives: Generale

” EX MANIFATTURA TABACCHI” LA PROPRIETA’ DEVE GARANTIRE DECORO, SICUREZZA E IGIENE…

manifattura tabacchi Viale Suzzani - Santa Monica - luglio 2017

FareBicocca@  raccoglie  quotidianamente numerose segnalazioni di  esasperati cittadini che informano in merito al degrado, alla  sporcizia e allo stato di insicurezza presente fuori e dentro l’ area dell’ex Manifattura Tabacchi V.le Suzzani – V.le Esperie – Viale F. Testi.

Purtroppo queste aree private sono  state  abbandonate e lasciate senza controllo e cura dalla Proprietà ciò ha  favorito  il proliferare  di nomadi e dei loro  insediamenti negli spazi e nelle strutture esistenti, generando sporcizia, degrado e paura tra i cittadini.

 

28 MARZO 2017 ANCORA OCCUPATA L’AREA DI VIALE SUZZANI / VIALE ESPERIE

area viale Suzzani - Viale Esperie marzo 2017

29 marzo 2017 richiesta agombero nomandi viale esperie – suzzani Manifattura Tabacchi

 

E ORA I CITTADINI PRETENDONO IL LORO ALLONTANAMENTO!!

9 – 11 MARZO 2017 

RICHIESTA SGOMBERO AREE EX MANIFATTURA TABACCHI VIALE SUZZANI – ESPERIE – VIALE F.TESTI – ESPERIE (1)

17 MARZO 2017

17 MARZO 2017 RISCONTO POLIZIA LOCALE SOLLECITO SGOMBERO EX AREE MANIFATTURA TABACCHI

 

Delibera di MUNICIPIO 9 n. 25-2017 – RICHIESTA SGOMBERO NOMADI E MESSA IN SICUREZZA DELLE AREE EX MANIFATTURA TABACCHI VIALE SUZZANI VIALE ESPERIE VIALE F. TESTI VIALE ESPERIE

20- 03 – 2017 riscontro Assessore Rozza 

Da: Assessore Rozza <Assessore.Rozza@comune.milano.it>
Date: 20 marzo 2017 09:56
Oggetto: RC – Nomadi in Via Esperie -V.le Suzzani Ex Manifattura Tabacchi
A: “andreapellegrini.ap” <andreapellegrini.ap@gmail.com>

Gentilissimo,

in risposta alla Sua segnalazione si riferisce che  è già stato pianificato, con la proprietà,  un intervento di allontanamento con successiva pulizia e messa in sicurezza dell’area.

Cordiali saluti.

La segreteria

Assessorato alla Sicurezza e Coesione Sociale,

Polizia Locale, Protezione Civile

Comune di Milano

Via Beccaria, 19  – 20122 Milano

 

COMUNICATO 14 MARZO 2017 

comunicato 14 marzo 2014 – Richiesta sgombero e messa in sicurezza area ex manifattura tabacchi viale suzzani – testi – esperie – santa monica

 

Dal quotidiano ” IL Giorno di Milano” del 21 Marzo 2017 

 

 

 

17310930_1392889607416298_6387915344513345837_o

24 MARZO 2017

FINALMENTE SGOMBERATI!!!

17457760_1395989160439676_3758582675578857795_n 17342627_1395989097106349_327434863464854908_n 17362540_1395989140439678_7725431494698349687_n 17499360_1395989143773011_1007158703582794444_n

RIchiesta di  messa in sicurezza area ex Manifattura Tabacchi – Suzzani – Santa Monica 8 maggio 2017

9 Maggio 2017  – 

tabacchi 2 manifattura tabacchi 1

Trasmissione progetto Manifattura Milano SpA

Trasmissione progetto Municipio 9

25 maggio 2017  

EX MANIFATTURA TABACCHI VIA SANTA MONICA

Farebicocca@   pubblica alcune foto relative alla situazione odierna della struttura ex Manifattura Tabacchi di Via Santa Monica.

I cittadini della zona denunciano che all’interno delle strutture vivrebbero  decine e decine di persone per lo più nomadi e sbandati, parrebbe anche che in alcuni  locali   siano presenti dei letti, fornelli per cucinare e addirittura televisioni funzionanti. 

Oltre a ciò ci sono quintali di spazzatura, cumuli di macerie, documenti abbandonati e tanta tanta sporcizia.

 

Ecco la mail inoltrata alla CDP :

riscontro a CDP ex Manifattura Tabacchi via Santa Monica – messa in sicurezza e sgombero immobili

manifattura tabacchi 3

via ex manifattura tabacchi

accesso saracinesca manifattura tabacchi

DOPO LA NOSTRA SEGNALAZIONE 

download

 

15 luglio 2017 – richiesta messa in sicurezza Ex Manifattura Tabacchi viale Suzzani – Via Santa Monica

manifattura tabacchi Viale Suzzani - Santa Monica - luglio 2017

16 luglio dal quotidiano il ” Giornale ” di Milano

 

il giornale del 16 luglio 2017 - ex Manifattura Tabacchi v.le Suzzani via Santa Monica

5 AGOSTO 2017

 

mail del 5 agosto 2017 – richiesta sgombero area di Viale Esperia

 admin-ajax

 

 

mail del 12 agosto 2017 – sollecito richiesta sgombero area di Viale Esperia

20170811_184813 20170811_184834 20170811_184837 20170811_185538

 

e-mail del 25 agosto 2017 – sollecito intervento di sgombero insediamento nomadi viale Esperia ang. V.le F.Testi 

sollecito sgombero nomadi area CDP viale Esperia – 25 agosto 2017

25

 

27 agosto 2017 dal Corriere della Sera di Milano 

Corriere della sera di Milano – 27 agosto 2017

21083159_1551306594907931_7413334587353913858_o

 

27 Agosto 20127 dal quotidiano milanese “LiberoMilano”

27 agosto 2017 LiberoMilano –

21122399_1551306624907928_5628675162504514857_o

28 agosto 2017 ” Il Giorno di Milano”

21106580_1553078598064064_4835294135269631276_n 21078485_1553078574730733_7204157150099964643_n

 

29 agosto 2017 da ” LiberoMilano”

 

 

 

21125528_1553041861401071_6025849331167254942_o

 

1 settembre 2017 – tutto è ancora come prima 

A seguito di sopralluogo effettuato il 1 settembre u.s. si è verificata la medesima situazione segnalata tempo fa.

1 settembre 2017 – sollecito sgombero area Via Esperia e richiesta invio diffida a CDP

riscontro Ass. Rozza 22-92017 – sgombero nomadi viale esperia viale f. testi

 

FINALMENTE !!!!!

RISCONTRO ATS PROBLEMATICA IGIENICA VIALE ESPERIA

 

19 SETTEMBRE 2017 FINALMENTE LO SGOMBERO !!

anche se non è quello che i cittadini vogliono…( guardate che degrado le recinzioni …)

ESPERIA - F.TESTI 19 SETTEMBRE 2017 SETTEMBRE 19 - ESPERIA TESTI

 

20 SETTEMBRE 2017 —-DALLA PARTE OPPOSTA IN VIALE SUZZANI ANG. VIA ESPERIA 

CI PRENDONO IN GIRO …

21616215_1572323816139542_2620537269324342072_n 21616108_1572323842806206_8064360870128595282_n 21616154_1572323759472881_4729360336162017396_n

STOP ALLA PROSTITUZIONE E AL DEGRADO NEL Q.RE BICOCCA – UNA VERGOGNA DA RIMUOVERE …

VIADOS

#FareBicocca  ha ricevuto molte segnalazioni dai cittadini del quartiere Bicocca riguardo l’ indegna  questione del fenomeno della prostituzione in particolare di “VIADOS ” che da anni operano indisturbati su tutto il quartiere, portando degrado, disturbo allle quiete pubblica, problematiche alla viabilità e all’igiene urbana.

il #Municipio 9 ha preso in carica le segnalazioni dei cittadini e per mano dell’Assessore alla Sicurezza del Parlamentino è 16 /9 u.s.  ha scritto agli Organi competenti affinchè intervengano con decisi interventi di contrasto per la soluzione del problema, vera VERGOGNA del quartiere.

Ecco l’elenco approssimativo delle vie e del numero di ” viados “che operano in Bicocca :

1            piazzale istria    
1            benzinaio esso piazzale istria  
1           via testi, ponte istria    
1           via testi ang. Santa marcellina     
1          fermata ca granda metro
1          via testi ang. Via smith    
2           via sarca ang. Via smith    
1           via sarca tra via pulci e via smith  
2          via testi tra via smith e via pulci  
1         via testi tra via pulci e via smith  
1         davanti all’oratorio di via testi (prima di via rodi)
1         benzinaio esso di via testi ang. Via rodi
1          testi ang via san glicerio    
2          viale sarca ang. San glicerio

Ecco la e-mail :

richiesta presidi anti viados q.ree Bicocca

Ecco la mappa della prostituzione ” Viados” nel q.re Bicocca –

viados 2

mappa viados

Asta pubblica per la vendita di alloggi Erp – ottobre 2017.

ASTE MARTELLO

FareBicocca@ informa  in merito alla pubblicazione  del  Bando d’asta pubblica per la vendita di alloggi erp di proprietà di Aler Milano.

 Si Allegano  i moduli con gli elenchi e  la documentazione utile alla partecipazione:

 CLICCA QUI

ALER.MILANO.PIANOVENDITE

bando

Delega-ModC

AttoNotorio-ModA

Offerta-ModB

 

VIA MIGLIORETTI 5 A MILANO – MOSCHEA ABUSIVA? I CITTADINI CHIEDONO CONTROLLI E IL MUNICIPIO 9 INTERVIENE…

20170604_192206 (1)

FareBicocca@ informa che alcuni cittadini del q.re Affori e precisamente residenti in Via Miglioretti 5 hanno sollecitato il Municipio 9 ad intervenire presso gli Organi competenti affinché si potessero attivare idonei controlli e verifiche in merito alle eventuali autorizzazioni / nulla osta rilasciate dalle competenti Autorità per l’utilizzo del locale di Via Miglioretti 5 come luogo di culto.

 

Sono moltissimi gli scantinati, le cantine e i locali che vengono adibiti impropriamente a locali ad uso luogo di culto da associazioni culturali o pseudo associazioni, considerato che vige  una normativa regionale che regola la realizzazione di moschee e luoghi di culto vi chiediamo nel caso ne siate a conoscenza di esistenti  di segnalarlo al seguente indirizzo  assessorepellegrini.municipio9@comune.milano.it

Ecco la e-mail inoltrata all’Assessore Comunale –

7 giugno 2017 – richiesta controlli moschea abusiva condominio via miglioretti 5 –

ecco il riscontro del Comune di Milano 

riscontro assessore rozza mosche a abusiva via miglioretti 5 – 9 giugno 2017

 

FAREBICOCCA@  E I CITTADINI  

” FANNO INCHIESTA”   

10 giugno 2017 

 

ASDU ONLUS – VIA MIGLIORETTI 5 MILANO

Scavando e indagando sui siti e in alcuni  giornali abbiamo ” scovato”   notizie molto ” particolari” riguardo  l’Associazione  ” ASDU ONLUS”  la stessa che gestisce la ” Moschea ” di Via Miglioretti 5 nel quartiere di Affori.

Asdu Onlus pare sia presieduta dal sig. Mostafa Balouz ( il signore intervistato dall’inviato di Striscia  Laudadio al termine del servizio) che sempre a  scopo umanitario  offrirebbe dei corsi a vario titolo a persone e a bambini di origine extracomunitaria   utilizzando come sponsor i loghi del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Interpellate le Istituzioni avrebbero  riferito  di  non aver  mai rilasciato il loro patrocinio alla Associazione Asdu Onlus che invece lo utilizza impropriamente.

Abbiamo cercato lo Statuto della Associazione senza risultato.

A riguardo incolliamo per comprendere meglio il link del video relativo ad una puntata di striscia che ha svelato la vera natura dell’Associazione

RACCOMANDIAMO LA SUA VISIONE !!!

VIDEO 

STRISCIA LA NOTIZIA – FALSA BENEFICENZA

 

DOPO AVER VISTO E SENTITO IL VIDEO DI STRISCIA LA NOTIZIA E AVER APPRESO QUANTO SCOPERTO DAL BUON LAUDADIO  LA DOMANDA CHE SORGE SPONTANEA AI CITTADINI DI VIA MIGLIORETTI 5,   A CUI GLI ORGANI COMPETENTI  DOVREBBERO  DAR RISPOSTA E’ LA SEGUENTE   : MA DIETRO A QUESTA ASSOCIAZIONE ” ASDU ONLUS”  COSA SI CELA ? 

 

Alcuni volantini che girano in  zona e pubblicizzano le attività di questa Associazione ” ASDU – ONLUS”  presieduta dal  sig. Moustafa Balouz 

IMG-20170610-WA0019 IMG-20170610-WA0021

Dalla Prefettura alcune informazioni riguardo le Associazioni ONLUS

LA PREFETTURA DI MILANO

 

Persone giuridiche

Presso le Prefetture-U.T.G. è istituito il Registro delle Persone Giuridiche.
Le Associazioni, Fondazioni e altre Istituzioni di carattere privato, operanti in ambito nazionale (o le cui finalità statutarie interessano il territorio di più regioni) e/o in settori di competenza statale , acquistano la personalità giuridica mediante il riconoscimento determinato dall’iscrizione nel Registro Prefettizio .
Per il riconoscimento giuridico degli enti di culto cattolico, o diversi da quello cattolico ( vedi argomenti correlati ) .
Il Prefetto provvede anche alla cancellazione dell’Ente dal Registro delle Persone Giuridiche, su comunicazione del Presidente del Tribunale, al termine della procedura di liquidazione.
 
Il riconoscimento delle persone giuridiche private che operano nelle materie attribuite alla competenza delle regioni (per esempio: assistenza…etc…) e le cui finalità statutarie si esauriscono nell’ambito di una sola regione, è determinato dall’iscrizione nel registro delle persone giuridiche istituito presso la stessa regione.
 
Le Associazioni e le Fondazioni costituite all’ estero , devono iscriversi nel registro delle persone giuridiche qualora tali enti abbiano in Italia la sede dell’amministrazione o l’oggetto principale della loro attività , ai sensi dell’art. 25 della legge 31 maggio 1995, n. 218.
 

 

Dalla stampa  milanese – 8 giugno 2017 ” LiberoMilano” 

libero – 8 giugno 2017 – Mosche di Via Miglioretti 5 MILANO

18922473_1472277329477525_6824520561913712311_o

 

19143121_10212747895988184_3274495368664744892_o

ecco le immagini relative alla scuola araba di Via Miglioretti 5 

23 agosto 2017  dal quotidiano ” LIBEROMILANO” 

21034670_1547684185270172_3023372581541391769_n 21032362_1547684158603508_7672840874751952162_n

24 agosto 2017 Dal quotidiano ” LiberoMilano”

20170824_075259 20170824_075354

Da internet :

il Populista del 23 agosto 2017

LiberoMilano 24 agosto 2017

IL MUNICIPIO 9 APPROVA UNA DELIBERA DI GIUNTA CHE SOLLECITA IL COMUNE AD INTERVENIRE CON URGENZA A SGOMBERARE E A METTERE DEFINITIVAMENTE IN SICUREZZA LA SCUOLA MEDIA PAVONI: 10 LUGLIO FINALMENTE scuola” LIBERATA”…

1ed9cbb

FareBicocca@ ha raccolto numerose denunce di cittadini della zona che ci riferiscono di presenze sospette all’interno della scuola Pavoni di Via Benigno Crespi 40,  attualmente chiusa per problemi di ” amianto”.

A riguardo pubblichiamo la mail inoltrata all’Assessore Rozza affinchè disponga immediato  intervento   per  sgomberare la scuola da eventuali occupanti abusivi e alla  messa in sicurezza della struttura scolastica.

e-mail-rozza-del-12-12-16-richiesta-allontanamento-di-ignoti-e-messa-in-sicurezza-della-scuola-pavoni-di-via-b-crespi

Alcuni cittadini hanno riferito che la struttura scolastica sarebbe riscaldata e servita dalla corrente elettrica, questa situazione oltre a generare  costi inutili alla collettività, creerebbe condizioni favorevoli all’occupazione dei locali interni, come di fatto pare sia.

 

Ecco il riscontro della Locale pervenuto il 19/12/2016 

Siamo al corrente della situazione. E’ già stato allertato l’ufficio scuola per intervenire sul plesso scolastico con opere di pulizia e chiusura degli accessi, che impediscano una nuova occupazione dell’immobile. 
Siamo in attesa di conoscere i tempi dell’intervento, per poter provvedere all’allontanamento degli occupanti. Abbiamo già sollecitato gli uffici preposti alla cura dello stabile per definire i tempi

 

20/12/2016 dal quotidiano ” il Giorno di Milano” 

img-20161220-wa003

 

5 FEBBRAIO 2017

5 febbraio 2017 – SCUOLA MEDIA BENIGNO CRESPI – RICHIESTA MESSA IN SICUREZZA – PROBABILI PRESENZE ALL’INTERNO DELLA STESSA

scuola Pavoni pannello Enrico Fermi

RISCONTRO COMUNE 13 FEBBRAIO 2017

riscontro scuola di via Benigno crespi

SCUOLA PAVONI CHIUSA PER AMIANTO –

 

21 Febbraio 2017  – SOLLECITO SGOMBERO SCUOLA E MESSA IN SICUREZZA DEGLI ACCESSI E CANCELLATE

sollecito intervento sgombero e messa in sicurezza Scuola media Pavoni via b. crespi 40

28 FEBB. 2017 RISCONTRO ROZZA – SOLLECITO ASSESSORI ROZZA RABAIOTTI PER SGOMBERO SCUOLA

1 MARZO 2017 RISCONTRO STAFF ASSESSORE RABAIOTTI – SCUOLA PAVONI – 1 MARZO 2017

1 MARZO 2017 RICHIESTA DATA INTERVENTO  ASSESSORE RABAIOTTI –

sollecito riscontro – sgombero struttura scolastica di Via Benigno Crespi 40 – 14 marzo 2017

15 marzo 2017

riscontro Assessore Rabaiotti – scuola Media Pavoni richiesta messa in sicurezza 15 marzo 2017

4 aprile 2017

Dal Quotidiano ” Il Giorno di Milano”

4 aprile 2017 quotidiano Il Giorno di Milano scuola Pavoni e sicurezza

 

8 aprile 2017

FINALMENTE SI E’ AVVIATA LA MESSA IN SICUREZZA DELLA SCUOLA PAVONI ( ma purtroppo è stata rioccupata ) 

3 maggio 2017 segnalazione rioccupazione scuola media PAVONI Via Benigno Crespi 40

17834847_1411179212254004_3343019600909793626_o

16 Maggio 207

Inviato ennesimo sollecito di richiesta di messa in sicurezza della struttura scolastica all’Assessore Rabaiotti…

18451665_1449894298382495_4120782977463583931_o

 

19030479_1473878242650767_7398756705512764719_n

sollecito messa in sicurezza struttura scolastisca Via Benigno Crespi 40 Milano – Scuola media Pavoni 16 maggio 201

sollecito 23 maggio 2017 sgombero scuola Media Pavoni via b. crespi 40

video 23 maggio 2017 – scuola Pavoni Via Benigno Crespi 40 Milano

24 maggio 2017 sollecito ROZZA RABAIOTTI SGOMBERO E MESSA IN SICUREZZA SCUOLA PAVONI VIA BENIGNO CRESPI 40

26 maggio 2017 riscontro assessore Rabaiotti – scuola Pavoni

riscontro 28 giugno 2017 – Assessore Rozza – SCUOLA MEDIA PAVONI

23 maggio 2017 dal quotidiano il ” Giorno di Milano “

18582291_1448498665214290_3168042546621976906_n

6 Giugno 2017 dal Quotidiano ” La Repubblica”

18922619_1470065593032032_7724921914442652841_o

31 maggio 2017    MUNICIPIO 9 

FareBicocca@ informa che giovedì u.s. la Giunta di Municipio ha approvato un delibera che sollecita il Comune di Milano e gli Assessorati competenti a intervenire urgentemente per lo sgombero della struttura scolastica e la sua DEFINITIVA messa in sicurezza.

Il quartiere non può tollerare più questa  condizione di degrado e di  insicurezza che indisturbatamente è presente all’interno della scuola e di conseguenza nel quartiere.

#primadituttolasicurezza 

 

Delibera n.70 del 31-05-2017 – richiesta sgombero e definitiva messa in sicurezza della scuola media Pavoni

27 giugno 2017

dal Quotidiano “il Giorno di Milano ”

19466626_1492336847471573_5748246920595377837_o

3 luglio 2017 –  e-mail ass.rozza questore e prefetto – richiesta di sgombero scuola media pavoni

 

riscontro assessore rabaiotti – 4 luglio 2917 – scuola media Pavoni

e-mail 4 luglio 2017  a ass. rabaiotti –  scuola media Pavoni Via Benigno Crespi

 

10 LUGLIO 2017 

10 luglio 2017 richiesta pattuglie h24 presidio scuola Pavoni

LA POLIZIA DI STATO SGOMBERA LA SCUOLA OCCUPATA !!!

SCUOLA CRESPI

11 LUGLIO 2017 Dal ” IL GIORNO DI MILANO” 

CRESPI

 

 

FINALMENTE LIBERA!!!!!

ma necessità di una bella ripulita !!

MAIL DEL 11 AGOSTO 2017 – RICHIESTA RIMOZIONE RIFIUTI DAL CORTILE E DAL GIARDINO SCUOLA PAVONI VIA BENIGNO CRESPI 4O

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 4 5

Parco Nord – Viale Berbera – Viale Regno Italico – disturbo alla quiete pubblica. NON bisogna mollare la ” presa”…

altoparlanti-parco-nord--150x150

FareBicocca@ riprende la questione del disturbo alla quiete pubblica e del degrado nelle aree verdi, prendendo spunto dall’area verde del Parco Nord che da sul Viale Berbera da sempre località preferita e frequentata da gruppi di persone di origine sudamericana.

Da alcuni anni grazie all’impegno delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale si è riusciti a minimizzare il problema del disturbo alla quiete pubblica notturna : azioni mirate, presidi fissi e continui controlli hanno in parte allontanato quei personaggi che nel fine settimana costringevano svegli i cittadini degli stabili adiacenti l’area, per via dell’abitudine a diffondere la musica ad altissimo volume urlando ballando tutta notte infischiandosene del diritto al riposo notturno dei cittadini.

L’area è sempre frequentata dalle comunità sudamericane ma negli ultimi periodi pareva essersi normalizzata la situazione, se non che ieri sera ( 15 luglio 2017) un folto gruppo di persone ha  dato vita ad una nottata in musica sparata ad altissimo volume ( se no non è bello).

E’ NECESSARIO che le aree verdi a rischio siano controllate e presidiate sempre senza mai ” mollare” un centimetro altrimenti subito c’e’ chi si approfitta e prende il sopravvento. 

Bisogna introdurre regole più restrittive e ” castighi”  certi con sanzioni amministrative, confische di attrezzature e impianti tecnologici atti a produrre il reato di disturbo alla quiete pubblica, non basta un semplice ” allontanatevi da qui ” è indispensabile EDUCARE in modo serio e deciso le persone che frequentano le aree verdi negli orari notturni. Allora si che si vedranno i risultati.

 

Allego la e-mail inoltrata dall’Assessore di Municipio 9 ( Lega) all’Assessore del Comune  di Milano relativamente alla questione del disturbo alla quiete pubblica in località Viale Berbera Viale Regno Italico

16 luglio – disturbo quiete pubblica Parco Nord Viale Berbera 

ALLEGHIAMO ALCUNI POST PRECEDENTI CORRELATI :

DEGRADO E DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA AREE VERDI MUNICIPIO 9

GIARDINETTI VIA DON GRIOLI – DEGRADO E DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA – SETT. 2016

GIARDINETTI DI VIA SILVESTRI – GIUGNO 2017 – DEGRADO E DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA

COLLINA DEI CILIEGI – LUGLIO 2017 – DISTURBO QUIETE PUBBLICA

 

 

GIARDINI PUBBLICI DI VIA CONTE VERDE : I CITTADINI CHIEDONO SOLO DI POTER RIPOSARE LA NOTTE…

GIARDINI DI VIA CONTE VERDE

FareBicocca@ ha ricevuto moltissime segnalazioni di cittadini residenti in Via Conte Verde ( Q.re Dergano) in merito al problema relativo al  chiasso notturno generato da folti gruppi di persone  per lo più di origine extracomunitaria, che  da molto tempo hanno  l’abitudine di  trascorrere la notte nei giardini di Via Conte Verde ascoltando la musica   ad altissimo  volume  disturbando i residenti nelle ore del riposo notturno.

i Cittadini hanno da tempo informato gli Organi competenti, senza però trovare soluzione al problema.

Alleghiamo la e-mail inoltrata dall’Assessore del Municipio 9  Andrea Pellegrini ( Lega Nord) alla collega del Comune Rozza ( Pd) affinché dia disposizioni  alla Polizia Locale ad intervenire con mirate azioni di contrasto al fine di rimuovere  dal luogo il  fastidioso reato del disturbo alla quiete pubblica nelle ore notturne.

 

Ecco la e-mail inoltrata all’Assessore Rozza.

Giardini di via conte verde – disturbo alla quiete pubblica

riscontro rozza disturbo quiete pubblica giardinetti Pagani via Conte Verde

BANDO INTEGRATIVO CASE NEL COMUNE DI MILANO – Dal 26 Giugno 2017 al 3 Ottobre 2017…

casa

FareBicocca@ informa i cittadini dell’apertura del 20° Bando integrativo per l’aggiornamento della graduatoria valevole ai fini dell’assegnazione in locazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) nel Comune di Milano.

Ecco la documentazione allegata :

20 bando Promemoria domanda assegnazione

20 BANDO INTEGRATIVO

20 BANDO INTEGRATIVO elenco sedi (1)

 

Per saperne di più alleghiamo il link del Comune di Milano

http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/servizi/casa/case_popolari/graduatorie_bandi

22 OTTOBRE 2017 – REFERENDUM PER L ‘AUTONOMIA DELLA REGIONE LOMBARDIA …

imba-referenduma-autonomia-01

FareBicocca@ e il Referendum del 22 Ottobre 2017 .

Autonomia e Libertà per la Regione  Lombardia 

Per comprendere meglio la situazione si suggerisce di prendere visione del documento  allegato con il seguente titolo :

” ANALISI DEL RESIDUO FISCALE E STUDIO COMPARATIVO REGIONE LOMBARDIA NORD, SUD E CENTRO ITALIA” 

IST13014 Policy Analisi del Residuo fiscale_web – regione Lombardia

 

Il residuo fiscale è la differenza tra tutte le entrate (fiscali e di altra natura come alienazione di beni patrimoniali pubblici e riscossione di crediti) che le Pubbliche Amministrazioni (sia statali che locali) prelevano da un determinato territorio e le risorse che in quel territorio vengono spese.

Nel caso delle regioni il residuo fiscale è calcolato come differenza tra le tasse pagate (al netto di entrate regionali anche non fiscali a seconda di come viene calcolato) e la spesa pubblica complessiva ricevuta, ad esempio sotto forma di trasferimenti o in generali di servizi pubblici.

 

Ecco un esempio di come paradossalmente chi produce ricchezza e pil si vede ritornare in termini economici molto meno di chi non produce ricchezza 

chi prende e chi dà

TABELLA RELATIVA ALL’ANNO 2012 – RESIDUO FISCALE REGIONE PER REGIONE 

Osservate bene i dati e capirete come risulti davvero paradossale che chi produce ricchezza e P.I.L. di contro si trovi poi  a perdere.

A  Regione Lombardia ogni anno gli vengono ” tolto”  circa 60 MILIARDI delle sue entrate per finire a  ROMA ( STATO) che poi redistribuisce alle regioni cosiddette ” povere”

Rs1

 

DALLA  REGIONE LOMBARDIA:

Con la firma del Decreto n. 683 del 29/05/2017,  il Presidente Roberto Maroni ha fissato la data e il quesito del referendum consultivo sull’autonomia della Regione Lombardia, a cui potranno partecipare tutti i cittadini lombardi con diritto di voto.

Con questo referendum si vuole verificare se gli elettori della Lombardia desiderano che la Regione “intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse”, pur restando nel quadro dell’unità nazionale.

Si voterà il 22 ottobre 2017.
Contemporaneamente in Veneto si svolgerà un referendum consultivo analogo a quello lombardo.

Autonomia regionale e Costituzione
La possibilità per le Regioni di ottenere maggiori spazi d’azione rispetto alle competenze ordinarie è sancita dall’art. 116, III comma, della Costituzione, che riconosce alle Regioni a statuto ordinario la possibilità di accedere a condizioni differenziate di autonomia attraverso una procedura articolata e complessa.

La procedura istituzionale si avvia con un’iniziativa della Regione, sentiti gli enti locali, e si conclude con una legge dello Stato approvata dalle Camere a maggioranza assoluta dei componenti, sulla base di intesa fra lo Stato e la Regione interessata.

Sempre secondo la Costituzione, le Regioni possono assumere forme e condizioni particolari di autonomia in tutte le materie attribuite alla potestà legislativa concorrente Stato-Regioni (art. 117, comma 3) e in alcune delle specifiche materie attribuite alla potestà legislativa esclusiva dello Stato (art. 117, comma 2).

Le iniziative della Lombardia per l’autonomia
Regione Lombardia è stata fra le prime Regioni a chiedere al Governo spazi di autonomia “a Costituzione invariata”, ai sensi dell’art. 116, 3° comma.

La prima iniziativa, che risale a 10 anni fa, era orientata a verificare la capacità e potenzialità di ampliamento degli ambiti di azione regionale e di applicazione di forme di federalismo fiscale. Il 3 aprile 2007 il Consiglio regionale approvava la risoluzione n. 5 che impegnava il Presidente della Giunta regionale ad avviare il confronto con il Governo in questa direzione.

L’iniziativa lombarda per una maggiore autonomia, dopo una lunga interruzione dovuta alle criticità incontrate nel confronto con il livello nazionale, si riattiva all’avvio della X legislatura, nel 2013, con l’elezione a Presidente della Regione di Roberto Maroni, e sfocia nel 2015 nell’approvazione di quattro Deliberazioni del Consiglio Regionale (DCR nn. 635/636/637/638 del 17 febbraio 2015).

Tra queste, in particolare, una è espressamente finalizzata alla promozione del referendum, cioè la DCR X/638  “Indizione di referendum consultivo concernente l’iniziativa per l’attribuzione a Regione Lombardia di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia ai sensi dell’articolo 116, terzo comma, della Costituzione”, che riportiamo in allegato.

Nella seduta del 13 giugno 2017, quindi successivamente all’adozione del Decreto 683 di fissazione della data del Referendum, il Consiglio regionale ha approvato la Mozione n. 849 concernente le materie e le risorse oggetto della richiesta di maggior autonomia per la Lombardia. La Mozione è disponibile in allegato.

 ECCO IL QUESITO REFERENDARIO DEL 22 OTTOBRE 2017 

 

imm-quesito-referendum-autonomia-2017

 

REGIONE LOMBARDIA – PORTALE ISTITUZIONALE REFERENDUM LOMBARDIA

MUNICIPIO 9 & ESTATE 2017 : SPORT – TEMPO LIBERO – CULTURA E SOCIALITA’ …

download

FareBicocca@ informa , le Associazioni, gli Enti, le Cooperative e tutte le realtà associative che possono partecipare ad  avvisi pubblici per la realizzazione di eventi di diversa natura;  da ieri sul sito del Municipio 9 sono pubblicati 4 avvisi pubblici  a carattere  sportivo , culturale , aggregativo  e sociale.

Il Municipio 9 attraverso queste iniziative desidera  ” dare”  valore al territorio del Municipio 9 ed  allietare il periodo estivo dei cittadini milanesi più bisognosi.

Ecco gli avvisi pubblicati sul sito del Comune di Milano e sul sito del Municipio 9